REGOLAMENTO ASSOCIAZIONE SPORTIVA

centro-sportivo-san-giuseppe-panorama

REGOLAMENTO INTERNO
Associazione Sportiva Dilettantistica

Denominata “Centro Sportivo Collegio San Giuseppe”

(Atto costitutivo 16.01.2002)

In ottemperanza alle disposizioni dello Statuto del “Centro Sportivo Collegio San Giuseppe” art.23 viene stilato il REGOLAMENTO INTERNO per detta Associazione.
Vengono quindi specificate le norme che permettono e favoriscano, con l’attuazione dello Statuto il buon funzionamento delle attività dell’Associazione e le norme di disciplina interna.
Inoltre, come stabilito, si specificano in particolare le norme per la partecipazione alle attività dell’associazione da parte dei minorenni.

Art. 1
In ottemperanza al dettato dell’atto costitutivo, gli associati – sia maggiorenni che minorenni – dichiarano di accettare i principi ispiratori dell’Associazione. L’Associazione è apartitica, non ha quindi finalità politiche o di lucro e intende costituire un luogo di maturazione per quanti ne fanno parte ispirandosi ai valori del messaggio cristiano.
Essa, mediante l’esercizio di attività sportive e culturali ed il perseguimento degli altri obiettivi previsti dallo Statuto, si prefigge come scopo principale di favorire la crescita dei giovani, la loro educazione, il loro miglioramento morale e fisico. Qualunque comportamento ritenuto contrastante con questi principi è motivo di esclusione dall’Associazione.

Art. 2
Il Centro Sportivo Collegio San Giuseppe offre la possibilità di frequentare:

a) una palestra per la pratica del volley, del basket e dell’educazione fisica;
b) una palestrina attrezzata per il fitness;
c) un campo di calcetto all’aperto;
d) una piscina.

Tutti i suddetti ambienti sono a norma di legge.

Art. 3
Tutti coloro che frequentano il Centro Sportivo Collegio San Giuseppe, anche in forma transitoria, per l’esercizio di attvità sportive connesse con le possibilità dal Centro dichiarano preventivamente con firma di apposita domanda, di accettare le norme indicate nel presente regolamento e nello Statuto.
La non osservanza implica l’immediata sospensione della frequenza e l’invalidazione di eventuali contratti d’uso dei locali.
La tessera associativa è obbligatoria e strettamente nominativa.
Documenti richiesti per l’associazione:
– Compilazione modulo di domanda
– Documento di identita’
– Codice fiscale
– Certificato medico

Documenti per la prenotazione dei locali, corsi e varie attività da parte di utenti non associati:
– Domanda scritta (modulo)
– Documento e/o attestazione del legale rappresentante della società richiedente
– Modulo di scarico di responsabilità.

L’uso improprio della tessera ne implica il ritiro immediato; lo smarrimento del badge d’entrata comporta il pagamento di una penale di € 5,00 per l’emissione di un duplicato.
Le tessere a punti (nuoto libero) hanno durata di un anno dall’emissione.
Sulle attività in abbonamento è possibile recuperare, previo avviso, una lezione per ogni mensilità dell’abbonamento (indipendentemente dal numero di frequenze settimanali); le lezioni perse verranno aggiunte alla scadenza originaria.

Art.4
Un regolamento specifico (artt. 13, 14, 15) riguarda norme e comportamenti relativi alla piscina, alle palestre e al campo da calcetto.

Art. 5
I minorenni sono regolarmente associati previa autorizzazione dei genitori. Non hanno diritto di voto nelle assemblee. I genitori o chi ne fa le veci sono responsabili del comportamento e di eventuali danni arrecati dai minori.

Art. 6
Tutti gli ambienti messi a disposizione degli associati sono affidati alla correttezza ed educazione degli utenti. Il mantenimento della pulizia, dell’ordine, delle condizioni igieniche e del decoro ambientale sono indispensabili per il buon andamento delle varie attività sportive.
Ogni forma di volgarità, disturbo non è ammessa da Dirigenti, Allenatori e responsabili, i quali sono chiamati, a loro volta a far rispettare le norme di comportamento. Chi si rende responsabile di infrazioni può essere allontanato immediatamente dagli ambienti del Centro Sportivo.
Eventuali danni ai locali e alle attrezzature saranno addebitati a chi li ha personalmente provocati e/o a coloro che in qualche modo li avessero direttamente o indirettamente resi possibili

Art. 7
Il Consiglio Direttivo dell’Associazione non assume alcuna responsabilità circa la custodia degli indumenti, dei valori e degli oggetti in possesso agli utenti del Centro.

Art. 8
Per tutti i suoi associati il Centro Sportivo ha stipulato le opportune assicurazioni per la frequenza delle attività sportive.
Per la pratica delle attività sportive verranno richiesti i certificati medici secondo le disposizioni di legge in materia.
In tutti gli ambienti del Centro, comprese le tribune ed il campo da calcetto è severamente vietato fumare
E’ altresì vietata ogni forma di bestemmia, di linguaggio volgare e comportamento contrario alla correttezza e al fair play.
E’ vietato introdurre animali nel Centro Sportivo.

Art. 9
Fatti salvi gli orari particolari relativi a vari servizi e attività sportive del Centro, l’attività si svolge dalle ore 8,00 alle ore 23,00, dal lunedì al venerdì
L’orario del sabato è dalle ore 10,00 alle ore 16,00
Il servizio di segreteria/Amministrazione è dalle ore 8,00 alle ore 20,00, dal lunedì al venerdì
Orari particolari e i periodi di chiusura per festività vengono segnalati all’albo.

Art. 10
Il Consiglio Direttivo su comunicazione anche verbale di un responsabile si riserva il diritto di accettare la domanda di associazione, o di uso dei locali e il diritto di allontanare in qualsiasi periodo dell’anno sociale gli utenti che persistano nel manifestare indifferenza od ostinato contrasto con i principi educativi a cui l’associazione si ispira.

Art. 11
Gli allenatori, gli istruttori e dipendenti dell’Associazione non possono istituire corsi e/o attività in proprio nei locali de Centro Sportivo San Giuseppe. Ogni forma di subaffitto è vietata.

Art. 12
Orario – l’osservanza dell’orario di frequenza delle varie attività sportive è strettamente vincolante: gli orari non si possono spostare.

Festività – le festività non sono conteggiate nel numero di ore di lezione previste. Salvo particolari intese con la Direzione non si svolgono attività la Domenica o durante le festività riportate a calendario.

Rinnovi – l’utente, al fine di mantenere la precedenza nel rinnovo deve effettuare il versamento entro 7 giorni precedenti la data di scadenza: dopo tale data perderà ogni diritto di prelazione del posto.

Locali – è vietato circolare in costume da bagno o a torso nudo fuori dagli ambienti piscina- spogliatoi. Nessuno può accedere a spogliatoi e piscina con le normali calzature: relativamente all’uso della piscina vedere art. 13

Privacy – ( D.L. 196/2003) all’atto dell’iscrizione ogni socio autorizza il trattamento dei dati personali agli unici scopi amministrativi ed organizzativi inerenti all’attività del Centro.

Accettazione – gli utenti devono essere a conoscenza del regolamento interno esposto nei vari locali.

Art.13
Norme particolari per gli associati utenti della piscina del
Centro Sportivo Collegio San Giuseppe

1. Le tessere d’iscrizione (badge) ai corsi di nuoto e al nuoto libero devono essere vidimate negli appositi lettori posti all’ingresso dell’impianto. Il badge è indispensabile per poter entrare: la Direzione si riserva di escludere dall’ingresso agli impianti chi ne è sprovvisto o non è in regola con i pagamenti delle attività.
2. I Genitori e gli Accompagnatori non sono ammessi sul piano vasca: essi possono entrare negli spogliatoi solo se accompagnano bambini di età inferiore ai 6 anni. Per evitare inutili intasamenti si ricorda che la presenza di Genitori ed Accompagnatori negli stessi è limitata alle operazioni di vestizione; durante le lezioni è possibile attendere nell’atrio o nella tribuna della piscina
3. Le persone affette da malattie che pregiudicano un normale svolgimento dell’attività natatoria (contagiose, epidemie, ecc.) non possono accedere alla piscina.
4. E’ vietato introdurre all’interno dei locali vasca e degli spogliatoi oggetti di vetro, foto/videocamere senza preventiva autorizzazione: nella vasca non è ammesso l’uso di occhiali da vista o da sole; gli occhialini devono avere le lenti in plastica.
5. E’ vietato circolare nudi all’interno degli spogliatoi.
6. E’ vietato circolare con le scarpe all’interno della piscina, ad eccezione dell’atrio;le ciabatte utilizzate devono essere pulite; le scarpe da ginnastica sono consentite al solo personale di servizio.
7. Prima di entrare in acqua sono obbligatori i passaggi nel lavapiedi e nella doccia.
8. L’uso della cuffia è obbligatorio.
9. E’ obbligatorio rispettare l’assegnazione delle corsie data dal personale di servizio: anche durante l’attività il personale può far spostare di corsia gli utenti
10. Per l’attività di nuoto libero è previsto un numero massimo di 5 persone per corsia: al raggiungimento di tale soglia gli utenti dovranno attendere il proprio turno di ingresso nell’atrio d’ingresso dell’impianto
11. E’ severamente vietato l’uso di attrezzature per attività subacquea.
12. E’ vietato gettare in acqua indumento ed oggetti di qualsiasi genere, eccetto le attrezzature predisposte per le attività previste
13. E’ vietato giocare con la palla sia in acqua che nei locali della piscina, spingere altre persone, scherzare grossolanamente, schiamazzare e comunque effettuare qualunque azione di disturbo verso gli altri utenti presenti.
14. Per la propria e altrui incolumità è vietato correre.
15. E’ obbligatorio usare i cestini per rifiuti
16. L’ingresso agli spogliatoi avviene 15 minuti prima dell’inizio della propria ora di lezione (10 minuti per il nuoto libero)
17. Il personale di servizio è tenuto a far rispettare questo regolamento, e ad intervenire qualora fosse necessario: nei casi in cui la situazione lo richiedesse verà richiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine.
18. I minori di 14 anni possono accedere a nuoto libero solo se accompagnati da un maggiorenne, anch’egli associato. Gli spazi dedicati al nuoto libero devono essere utilizzati solo per nuotare: altre attività come tuffi, schiamazzi, giochi, ecc. comporteranno l’immediato allontanamento.
19. Si da per scontata la conoscenza del regolamento di piscina esposto nei locali dell’impianto stesso.Il mancato rispetto di tali regole comporta l’espulsione dall’Associazione

Art. 14
Norme per l’utilizzo del campo da calcetto
1. Per l’utilizzo del campo da calcetto è obbligatoria la prenotazione dello spazio; la prenotazione può essere fatta solo tramite il sito www.prenotazionecampi.net, registrandosi e fornendo le proprie credenziali
2. L’affitto del campo prevede l’utilizzo del terreno di gioco e degli spogliatoi, non del pallone o di altre attrezzature del centro Sportivo.
3. E’ vietato consumare cibi, bevande e chewing-gumin sul campo di calcetto.
4. E’ vietato fumare.

Art. 15
Norme per l’utilizzo della palestra.
1. I Genitori e gli Accompagnatori non sono ammessi in palestra; durante le lezioni è possibile attendere nell’atrio o nella tribuna della palestra.
2. E’ vietato introdurre all’interno degli spogliatoi oggetti di vetro, foto/videocamere senza preventiva autorizzazione.
3. E’ vietato circolare nudi all’interno degli spogliatoi.
4. Per accedere alla palestra è obbligatorio l’utilizzo di scarpe da ginnastica pulite.
5. E’ obbligatorio usare i cestini per rifiuti.
6. E’ vietato consumare cibi, bevande e chewing-gum in palestra.
7. Il personale di servizio è tenuto a far rispettare questo regolamento, e ad intervenire qualora fosse necessario: nei casi in cui la situazione lo richiedesse verrà richiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine.
8. Si da per scontata la conoscenza del regolamento di piscina esposto nei locali dell’impianto stesso. Il mancato rispetto di tali regole comporta l’espulsione dall’Associazione.

Lascia una risposta